Come effettuare il redirect senza perdere le visite (ottimizzazione SEO optimization)

Il miglior metodo consiste nel far restituire un “messaggio” 301 e cioè:

HTTP/1.1 301 Moved Permanently

Questo perché altrimenti il crawler del motore di ricerca potrebbe non seguire il redirect o prenderlo in considerazione come un tentativo di phishing o simile.

La miglior soluzione potrebbe essere (per chi ha una piattaforma linux) quella di andare a modificare il file:

.htaccess (in modo da creare un htaccess redirect)

Occorre creare un file chiamato semplicemente .htaccess (senza alcuna lettera o simbolo o spazio prima del punto) e contenente il codice che riporto di seguito. Questa procedura è molto utile se si cambia un dominio ma si vuole mantenere la stessa struttura di file e directory (ad esempio l’azienda PINCOPALLINO.IT diventa internazione e vuole usare il dominio PINCOPALLINO.COM, svuotando il server che tiene i file .IT e spostando directory e file nel nuovo server, tutto funzionerà come prima.

Il file .htaccess deve essere posizionato nella ROOT del nostro dominio (dove si trovava il file INDEX.PHP o .HTML principale.

Options +FollowSymLinks
RewriteEngine on
RewriteRule (.*) http://www.NOMEDOMINIO.com/$1 [R=301,L]

(ovviamente sostituisci NOMEDOMINIO con il tuo nuovo dominio.)

Sarebbe meglio, inoltre, se si ha la possibilità di contattare i principali siti REFERRAL (visibili tramite le statistiche) e chiedergli se possono andare a modificare il link, inserendo il nuovo dominio.

ATTENZIONE! Come già detto questo metodo funziona SOLO su piattaforme LINUX, che devono anche avere il server Apache con il modulo Mod-Rewrite abilitato.

ALTRI METODI:

PHP Redirect

<?
Header( “HTTP/1.1 301 Moved Permanently” );
Header( “Location: http://www.new-url.com” );
?>

ASP Redirect

<%@ Language=VBScript %>
<%
Response.Status=”301 Moved Permanently”
Response.AddHeader “Location”,”http://www.new-url.com/”
%>

ASP .NET Redirect

<script runat=”server”>
private void Page_Load(object sender, System.EventArgs e)
{
Response.Status = “301 Moved Permanently”;
Response.AddHeader(“Location”,”http://www.new-url.com”);
}
</script>

JSP (Java) Redirect

<%
response.setStatus(301);
response.setHeader( “Location”, “http://www.new-url.com/” );
response.setHeader( “Connection”, “close” );
%>

Meno utilizzati, ma comunque funzionanti:

ColdFusion Redirect

<.cfheader statuscode=”301″ statustext=”Moved permanently”>
<.cfheader name=”Location” value=”http://www.new-url.com”>

CGI PERL Redirect

$q = new CGI;
print $q->redirect(“http://www.new-url.com/”);

Ruby on Rails Redirect

def old_action
headers[“Status”] = “301 Moved Permanently”
redirect_to “http://www.new-url.com/”
end

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

One thought on “Come effettuare il redirect senza perdere le visite (ottimizzazione SEO optimization)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *