post

Log me in free chiuso, alternative e controllo remoto gratuito

remote desktopTra sette giorni LOG ME IN FREE chiude (il 29 gennaio 2014 sarà l’ultimo giorno di servizio).

Cosa accadrà quindi? L’effetto diretto sarà la perdita di tutti i clienti che usavano saltuariamente il servizio, ma contestualmente vi sarà anche un aumento delle vendite di persone che utilizzavano il servizio di controllo remoto a zero configurazione, più semplice ed immediato al momento disponibile, che desiderano continuare a utilizzare il servizio senza dover cercare un’alternativa.

Per uso privato, l’alternativa più evidente è sicuramente TEAM VIEWER, per uso commerciale questo programma è a pagamento.

Un programma abbastanza semplice da usare, senza alcune funzioni base di un programma per il controllo remoto costante è invece AMMYY, questo programma è gratuito con dei limiti per uso privato, a pagamento per uso commerciale.

Per uso sia privato che commerciale si sono poi altre soluzioni, più “tecniche” come i vari VNC, tra cui spicca UltraVNC oppure si possono usare soluzioni basate sul proprio sistema operativo, come RDP per Windows, queste ultime configurazioni, però, hanno bisogno di un maggior controllo della configurazione del router e del firewall in uso nell’azienda / abitazione.

 

 

TEAM VIEWER

Team Viewer è ormai una realtà consolidata nella teleassistenza e nei servizi di monitoraggio delle postazioni “continuativi”. Avendo due modalità di accesso (tramite condice temporaneo e tramite utente e password) permette di utilizzarlo sia tra amici e colleghi, sia per controllare il proprio PC quando non si è in sede, in ufficio o a casa. E’ probabilmente la soluzione più simile a LogMeIn con la differenza sostanziale che il servizio ormai in “chiusura” poteva funzionare anche solo con un browser web per il “visualizzatore remoto”, mentre TeamViewer utilizza un suo software per il controllo in entrambi i PC. LogMeIn era però più “complicato” per il primo utilizzo, cosa che invece TeamViewer ha semplificato sotto tutti i punti di vista.

 

AMMYY

Questa soluzione è la più IMMEDIATA per un utilizzo rapido, ma risulta meno consigliata per controllare il proprio PC, in quanto non gestisce in maniera autonoma utenti e password. Ha inoltre un problema di sicurezza che permette a chiunque di richiedere accesso al PC che ospita il programma, ovvio che serve la conferma dell’utente, ma in entrata si vede solo il numero di richiesta, quindi se non si è davvero pignoli il programma si può definire come potenzialmente a rischio, non serve utente e password, ma solo un numero ed una persona che clicca su OK! 😉 Il suo vantaggio è l’assenza di qualsiasi richiesta di installazione e il mantenimento permanente del numero di sessione (anche dopo il riavvio del PC).

UltraVNC

E’ un programma per il controllo remoto che nasce quasi insieme alle prime reti. UltraVNC è una versione opensource, dall’aspetto un po’ grezzo ma funzionale. Non è perfettamente ottimizzato per l’alta velocità in rete internet, funziona perfettamente su connessioni LAN, ma con un po’ di pazienza e una connessione ADSL si riesce ad utilizzarlo anche tramite internet. Parte come SERVIZIO se si installa il modulo SERVER e permette la connessione automatica previo il NAT delle porte del router corrispondenti al servizio (solitamente 5900-5901, ma altamente configurabili)

RDP

Come VNC, questo programma-protocollo nasce insieme alle prime reti (NT4-Windows 2000) ma da Windows XP è stato modificato per essere sempre più sicuro e ogni versione di Windows lo migliora. Come VNC utilizza delle porte TCP-UDP (la 3389 se non viene modificata) e quindi è possibile collegarsi da remoto utilizzando una configurazione appropriata sul router-firewall. Nonostante sia un servizio della Microsoft solo i PC con un sistema Professional/Business/Server hanno pre-installato il servizio come SERVER, mentre nelle versioni Home-Starter questo programma è utilizzabile solo per la connessione al PC che fa da SERVER (quindi sono solo dei terminali verso il PC più “completo”).

La decisione finale sul programma da utilizzare spetta a voi, se vi trovate bene con LOGMEIN il consiglio è di acquistare la licenza (ad oggi è di 39 euro per 2 PC), se invece l’uso è molto limitato o il “budget” non raggiunge tale cifra optate per una soluzione alternativa.

Se hai dubbi lascia pure un messaggio di seguito.

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments