post

Rimuovere il NADIR dalle photosphere e firmarle in basso (floor and watermarking NADIR) guida in italiano

Hai mai visto le foto di Street View? Hai visto che la Google Car non c’è mai nelle foto? Ecco qui c’è spiegato il principio.

Fare photosphere per gioco o per professione, se hai un’azienda scegli bene!

Ciao! Sei interessato alla realizzazione di photosphere?

Se si tratta di photosphere per un’attività commerciale ti consiglio di visitare il sito web

http://www,virtualtour.online

dove troverai utili informazioni sulla possibilità di chiamare un professionista che penserà a tutto il lavoro, se invece vuoi farlo per una tua passione fotografica o per la condivisione dei panorami che ami di più segui questa piccola guida per la personalizzazione delle foto.

Cosa serve per realizzare una photosphera firmata?

Innanzitutto devi dotarti della seguente attrezzatura:

  1. una fotocamera a 360° (oppure una fotocamera con un obbiettivo da 8/10mm e una “testa” per panorami a 360°)
  2. licenza d’uso di PTGUI Professional (la versione base non è adatta allo scopo)
  3. Un programma di fotoritocco (Photoshop o Gimp sono ottimi)
  4. tanta pazienza!

Quale è la differenza tra lavorare da professionista o da fotoamatore?

Tieni presente che se lavorerai con una fotocamera reflex ed un’ottica come il SIGMA 8mm o il CANON 8-15mm otterrai dei risultati professionali, se invece opterai per una reflex ed un obbiettivo differente avrai dei risultati buoni ma con una più complicata gestione. Se invece opterai per una fotocamera a 360° (come la Theta, la Samsung 360 o la LG 360) avrai una qualità BASE, molto più scadente di quella ottenuta con una reflex.

Per fare un rapido paragone una REFLEX permette di realizzare dei file RAW che possono essere elaborati in maniera più completa sul PC e quindi ottenere una qualità delle ombre e delle luci molto alta, con dei file che possono anche essere di 50/60 Megapixel.

Le fotocamere 360° attuali (le AllInOne compatte) hanno una qualità di circa 14/18 Megapixel e permettono di esportare una foto di qualità compressa, senza particolari regolazioni della luce o delle zone d’ombra.

Quindi se cerchi un servizio professionale rivolgiti ad un professionista, se vuoi sperimentare tieni presente che necessiterai di un “bel po’ di tempo”.

Google dal 4 luglio 2016 permetterà di caricare facilmente le tue foto a 360 gradi e per personalizzarle puoi elaborarle con PTGUI (molti mi chiedono se le foto vengono gestite da Photoshop… la risposta è NO, con un programma di grafica come Photoshop non riuscirai a far altro che piccole modifiche sulle foto EQUIRETTANGOLARI), quindi ora passiamo alla spiegazione pratica!

Aggiungere la firma sul NADIR delle foto a 360°

Scarica questi due script

Decomprimi il file ZIP e una volta realizzata la tua foto in formato 2/1 (esempio 10000 pixel x 5000 pixel) puoi salvarla (nella stessa directory) con il nome

pano.jpg

Ora lancia lo script chiamato EXTRACT, vedrai che troverai un file BASE0000.jpg

modifica il file con il tuo programma di grafica preferito NON ANDANDO A LAVORARE troppo vicino ai bordi.

Salva il file con lo stesso nome e a questo punto lancia lo script chiamato INSERT, verrà restituito un file chiamato pano_firmata.jpg e hai terminato!

 

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments