post

Invita tutti gli amici in una pagina, evento o gruppo Facebook

Ora invitare gli amici a eventi e pagine è davvero semplice, ma solo se hai gli strumenti giusti!
Quanto è fastidioso dover INVITARE TUTTI GLI AMICI di Facebook nella pagina del nostro locale preferito o nell’evento che pensiamo sarà il più COOL della stagione? Quante volte avresti voluto assumere un interinale solo per fargli fare tutti i click necessari? Hai pensato anche a delle soluzioni di automatismo cybernetico?

Qui c’è la soluzione, gratuita e funzionante. MA… ci sono degli avvisi.

Tenete presente che: maggiore è il numero di persone che non accettano, minori saranno gli invitati possibili, quindi INVITATE PRIMA QUELLI SICURI! 😉

RICORDA, non ne abusare, gli amici altrimenti ti bloccano e facebook di esclude dal network.

 

Primo passaggio: installa Google Chrome o Chromium (il cugino opensource di Chrome), se hai già uno di questi due programmi vai avanti.

Secondo passaggio: clicca sul seguente link e poi su AGGIUNGI (in alto a destra)

https://chrome.google.com/webstore/detail/facebook-invite-all/inmmhkeajgflmokoaaoadgkhhmibjbpj?hl=it

Terzo passaggio… ma anche quarto, quinto…:

Entra nella pagina o nell’evento che vuoi divulgare e clicca su INVITA AMICI, quando ti apre una “finestra” con l’elenco dei nomi delle persone da invitare clicca in alto a destra sul simbolo del plugin aggiunto: FACEBOOK INVITE ALL. Ora attendi, ti apparirà un messaggio con su scritto CANCEL, non devi cliccarci ma devi solo attendere. Quando avrà finito, da solo, ti aprirà un box con scritto SHARE / RATE / CLOSE. Ora puoi proseguire!

Ripetere con parsimonia!

 

 

post

Windows XP rimarrà aggiornato per altri 3 ANNI! #ciaoXP

Dato il grande rifiuto del pubblico, windows xpdato che a 8 giorni dalla fine del supporto il 30% dei PC usa ancora Windows XP, dato che i produttori di stampanti e dispositivi generici non vogliono investire nei nuovi sistemi operativi e nelle certificazioni necessarie per far funzionare PlugAndPlay i nuovi driver su Windows 8, la Microsoft ha annunciato pubblicamente con un comunicato (linkato in fondo alla pagina) e relativa campagna Social con l’hashtag #ciaoXP (diffusa su Twitter e Facebook), che il supporto per Windows XP verrà ESTESO per altri 3 ANNI!

Altro tassello fondamentale per la scelta effettuata da Microsoft, a circa 1 settimana dalla chiusura definitiva,  è stata data dalle catene di Sant’Antonio partite dalla pubblica amministrazione, dagli ospedali, dalle scuole e da tutti quei gruppi che, essendo in possesso di un numero elevato di PC con un sistema operativo ancora perfettamente funzionante, non capivano il motivo del passaggio ad un sistema più “complesso”, costoso, e … con un numero nel nome… non seguono bene il passaggio… perché dovrei passare ad un sistema con un numero (come 7 o 8) quando ho un sistema XP (molti di questi hanno un XP PRO e sono quindi dotati di una maggiore eXPerience PROfessional).

Chiare anche le risposte dei Parner: Norton, Kaspersky, Avira, AVG, Avast, Virit, hanno già tutti diramato il loro comunicato che non lascia dubbi: continueremo a SUPPORTARE XP, il sistema più amato dagli Italiani.

La Microsoft, però, rimane ferma su un punto: non verrà esteso il supporto per le vecchie versioni di Office, tutti coloro che hanno Office 2003 o precedenti sono invitati  a passare al nuovo Office 2013/Office 365, quindi si attende a giorni la conferma del funzionamento di queste versioni di Office in Windows XP.

Un ringraziamento per il successo non può dimenticare le innumerevoli campagne di SOLIDARIETA’ verso il vecchio (solo 13 anni, brevettato nel 2001 e commercializzato dal 2002…) Windows XP che nelle piattaforme come change.org ha raggiunto risultati ragguardevoli.

La notizia arriva subito dopo l’affermazione di Satya Nadella che con il suo tweet comunica la disponibilità di Office 365 per iPAD, insomma, una serie di giornate INTENSE per la Microsoft!

Dubbi? Chiedici con i commenti quello che ne pensi di questo supporto!

Link alla campagna #ciaoXP

Un sorriso per la gioia di tutti i “nostalgici” amanti di XP 😉 … e buon

1 aprile 2014

 
Passa oggi stesso a Windows 8.1 e goditi tutti gli aggiornamenti! Clicca sul link a fianco per ottenere il MIGLIOR prezzo in assoluto!

post

Il diritto d’autore è ora una pratica OnLine, ma è già poco COMPILANT

w3c_errorSembra quasi il titolo di un pesce d’aprile, ma il fatto che il sito web della TUTELA DEL DIRITTO D’AUTORE, lanciato oggi 31 marzo 2014, riporti il logo del CSS W3C (il sito web che si occupa di validare gli standard riguardanti la corretta GRAMMATICA e SINTASSI dei codici web) e poi sia in realtà NON VALIDO… lascia un po’ di amaro.

Da oggi, se apri, se scrivi o se posti un sito web e il contenuto viene ritenuto: furto, lede il diritto d’autore, ha una foto presa da un altro sito web, riporta dei contenuti riguardanti cinema, TV o musica, infrange in maniera diretta o indiretta dei DIRITTI protetti da copyright… beh, il sito web potrà essere immediatamente (senza passare per il VIA) oscurato.

In pratica, precedentemente, prima il giudice doveva emanare la condanna di chiusura, ora è l’agenzia che controlla il diritto d’autore ad avere una sola voce in capitolo.

Si, ora le pratiche saranno più veloci e meno burocratiche per chiedere il rispetto del proprio diritto d’autore, ma, allo stesso modo c’è da dire che: si, ora si potranno chiudere siti web, come successo a VK.COM, estranei in maniera diretta a problemi di copyright (in quanto è stato un utente a fare un upload), e a subire le conseguenze della chiusura forzata per una specie di ANTIPATIA.

Quanti video che violano il diritto d’autore contiene Youtube? Come fa ad essere ancora aperto?

Qui il video dello spot commerciale di AGCOM
https://www.youtube.com/watch?v=DeblW6o0Eso

Secondo voi è censura o protezione del diritto d’autore?

post

Vendita on line di elettronica, elettrodomestici e prodotti scontati!

redcoon_Logo_CMYK_modifiedRedcoon è un sito web equivalente, in tutto e per tutto, ad un centro dedicato all’elettronica come MediaWorld o Saturn, con la differenza che non ha sedi fisiche, ma solo online.

Questo tipo di siti è ottimo per alcuni versi, pessimo per altri. Nel caso di una verifica di un prezzo, di una disponibilità sul territorio italiano di un determinato prodotto, il sito web si presta molto bene alla verifica. Sicuramente è uno dei siti web più “accattivanti”, del resto il loro motto è PREZZI PICCANTI. L’aspetto negativo, al contrario, è l’impossibilità di avere un contatto “personale” con lo staff, con il titolare o con il tecnico del caso. Quindi cosa accade alla vendita del prodotto?

1. Si paga con carta di credito in ANTICIPO, prima di ogni cosa.

2. Ci arriva il prodotto a casa (o in ufficio) con un servizio solitamente molto rapido.

3. Se non ci sono problemi siamo contenti. Se si verificano problemi (dipendenti da Redcoon o dal corriere, dalla casa costrutrice o dall’impiegato che ha preparato il pacco…) di qualsiasi natura, allora, siamo un po’ inguaiati.

Si perché la legge italiana recita che la garanzia è principalmente un problema del venditore, poi l’utente si può rivolgere anche all’assistenza della casa. Ma in questo caso il venditore è quasi virtuale. Quindi? Quindi sperate di non aver problemi, o spendete qualche soldo di più e prendete il prodotto sotto casa. A voi la scelta.

 



Logo redcoon.it 200x100

post

Impossibile trovare le pagine Facebook su Instagram (Soluzione gennaio 2014)

instagram e i problemi delle pagine FacebookSe fai il logout e poi il login su Instagram, o semplicemente se installi oggi Instragram, devi effettuare nuovamente la sincronizzazione con Facebook, ma al momento del login l’app di Instagram NON TROVA nessuna pagina disponibile su Facebook ma permette la pubblicazione solo su IL MIO DIARIO.
Significa che c’è qualche problema.

Ho controllato e al momento non è un problema di cache, ne di sessione Facebook, quindi la rimozione dell’app di Instagram e/o Facebook e/o Gestore delle pagine Facebook, non risolvono il problema.

Al momento c’è un problema di base con il programma Instagram, la versione attuale NON gestisce bene l’autenticazione quindi la soluzione è questa, in 5 semplici STEP:

1. Rimuovi Instagram dal tuo dispositivo.

2. Scarica una vecchia versione di Instagramm per Android (qui puoi trovare la versione 4.2.6).

3. Installa la vecchia versione di Instragram cliccando direttamente sul file (può essere necessario modificare le impostazioni di sicurezza di Android per permettere al sistema di installare delle APP che non si trovano nel Play Store).

4. Fai il login su Instagram e aggiungi il tuo account Facebook, ora dovresti poter gestire le pagine.

5. Aggiorna Instagram dal Play Store con l’ultima versione ufficiale.

Ora hai Instagram aggiornato e funzionante sulle pagine Facebook di tua proprietà!

post

Come registrare Google Apps Free anche dopo la chiusura del servizio gratuito

Tratto da:

http://www.labnol.org/internet/google-apps-free/26926/

googe apps freeHow to Get the Free Edition of Google Apps

Alternatively, here’s a quick and simple workaround that will still let you sign-up for the free edition of Google Apps even though Google has officially retired the free edition – all you need is a free Gmail or Google account.

  1. Go to appengine.google.com, sign-in with your Google Account and create a new Application. You may fill in any dummy date and click the “Create Application” button.
  2. Open the “Dashboard” and on the next screen, click the link that says “Application Settings.”
  3. Scroll down a little (refer to the video tutorial) and choose “Add Domain” to associate a domain with your App Engine application.
  4. That’s it. Now you should see a special link* to sign-up for the free edition of Google Apps. You may either use your existing domain or buy one through Google Apps.

[*] You have to access this link through App Engine as Google Apps checks the HTTP Referrer information before serving up the sign-up page for the free edition of Google Apps.

Related reading: Register Web Domains with Google Apps

 

post

registrare il Cloud di posta elettronica gratuito per il dominio, alternative a Google Apps Free

L’alternativa a Google è Microsoft… si, si alternano, prima Microsoft non aveva nulla e Google aveva il cloud gratis, ora Microsoft regala il cloud personalizzato.alternative a google apps

Mentre Google decide di chiudere il servizio FREE (Google Apps Gratuito è stato chiuso dopo il 6 dicembre 2012)

Microsoft si BUTTA nel cloud, con un leggero ritardo, ma con un grande servizio:

DOMAINS for Outlook LIVE disponibile gratuitamente per gruppi fino a 50 utenti e per LA REGISTRAZIONE PUBBLICA. Si, potete rendere disponibile il vostro dominio a tutti coloro che desiderano registrarsi con il servizio LIVE sul vostro sito. Questo significa che se avete il dominio www.pincopallino.it, i visitatori del vostro sito potranno registrarsi in maniera AUTONOMA un email tipo paolo@pincopallino.it o rossi@pincopallino.it e il tutto è rilasciato grautitamente.

Il servizio è disponibile dal sito:

http://domains.live.com/

Cosa vi permette di avere questo servizio?

  • Una casella email “protetta”
  • Un buon servizio antispam e un servizio antivirus automatico sulla posta
  • Una GRANDE compatibilità con i dispositivi nuovi e vecchi, in quanto usa la tecnologia che microsoft utilizzava già su server Exchange e sui servizi Hotmail.
  • Una velocissima attivazione
  • Un controllo automatico dei tuoi dati da parte degli impiegati Microsoft, che nelle note del servizio spiegano come anche se non sono obbligati, possono supervisionare nei contenuti per assicurarsi che siano rispettati i termini e le condizioni del servizio… la privacy all’americana.

 

Facendo comunque due riflessioni possiamo dire che con questa mossa Google perderà tutti i potenziali clienti del servizio Google Apps Free, il quale era compatibile in maniera nativa con i dispositivi Android e con Google Chrome, lo stesso servizio che permetteva agli utenti di far guadagnare Google tramite la pubblicità nel sito GMAIL e tramite la vendita di APP del Play Store.

Microsoft invece ora guadagnerà terreno in quanto il servizio LIVE è compatibile in maniera nativa con gli Smartphone Windows 8, con i tablet Windows 8 RT e con TUTTI i PC con Windows 8, che richiedono un account al primo utilizzo.

Quindi Google perde potenziali clienti e nuovi numeri. Microsoft dando un servizio gratuito rilancia il mercato Windows.

Io attiverò i miei nuovi clienti sul servizio LIVE e magari gli venderò uno smartphone Nokia  😉

Tu che ne pensi?

Tratto da:

http://www.labnol.org/internet/google-apps-free/26926/

How to Get the Free Edition of Google Apps

Alternatively, here’s a quick and simple workaround that will still let you sign-up for the free edition of Google Apps even though Google has officially retired the free edition – all you need is a free Gmail or Google account.

  1. Go to appengine.google.com, sign-in with your Google Account and create a new Application. You may fill in any dummy date and click the “Create Application” button.
  2. Open the “Dashboard” and on the next screen, click the link that says “Application Settings.”
  3. Scroll down a little (refer to the video tutorial) and choose “Add Domain” to associate a domain with your App Engine application.
  4. That’s it. Now you should see a special link* to sign-up for the free edition of Google Apps. You may either use your existing domain or buy one through Google Apps.

[*] You have to access this link through App Engine as Google Apps checks the HTTP Referrer information before serving up the sign-up page for the free edition of Google Apps.

Related reading: Register Web Domains with Google Apps

 

post

Invita tutti gli amici di Facebook ad una pagina, codice 2013 javascript per Google Chrome e Firefox

Aggiornamento del febbraio 2016: leggete questo nuovo POST

Invita tutti gli amici in una pagina, evento o gruppo Facebook

 

 

Aggiornamento febbraio 2014 riferito al blocco della CONSOLE.
How-to-invite-all-friends-to-a-Facebook-page-invita-tutti-2013Invita tutti gli amici quando non c’è più il CHECKBOX ma c’è il tasto INVITA al fianco del nome dell’amico

Il codice funziona perfettamente da Google Chrome e da Firefox con questa piccola procedura:

– entra nella pagina a cui vuoi aggiungere i tuoi amici, nella sezione INVITA I TUOI AMICI clicca su MOSTRA TUTTI.
– nel riquadro dove ci sono tutti gli amici clicca su una parte BIANCA, tra il nome dell’amico e il tasto INVITA, poi clicca su ISPEZIONA ELEMENTO/ANALIZZA ELEMENTO
– poi clicca su CONSOLE e incolla il seguente codice:

var inputs = document.getElementsByClassName('uiButton _1sm');
for(var i=0; i<inputs.length;i++) {
inputs[i].click();
}

AVVISO di FEBBRAIO 2014
Facebook ha notato l’utilizzo improprio della CONSOLE JAVASCRIPT e ora pone un avviso agli utenti, indicando che la console è stata bloccata.

L’avviso recita più o meno così:

"The developer console is temporarily disabled; see https://www.facebook.com/selfxss for more information"
Careful. This might not do what you think.
This is a browser feature intended for developers. If someone told you to copy-paste something here to enable a Facebook feature or "hack" someone's account, it is probably a scam and will give them access to your Facebook account.

e indica di andare alla pagina:
https://www.facebook.com/selfxss

Nella pagina c’è un titolo più o meno così:
Why doesn’t the JavaScript console work the same way when I’m on Facebook?

Per sbloccare l’uso della CONSOLE cliccare il checkbox della voce:
O Allow my account to be hijacked if I paste malicious JavaScript

Non c’è nessun OK da cliccare… lo prende per un OK nel momento in cui ci si clicca.

Questo codice funziona al 15 febbraio 2014 ed è valido per poter invitare più amici contemporaneamente a diventare FAN di pagine web, sia gestite direttamente sia di altri.

RICORDA, non ne abusare, gli amici altrimenti ti bloccano e facebook di esclude dal network.

post

Social Author Bio il plugin giusto per ottenere velocemente Google Authorship sul proprio BLOG

Quale è la cosa più bella per un blogger?

Vedere riconosciuti i propri articoli?

Aumentare il numero delle visite del proprio blog?

Far felice il proprio pubblico ed ottenere un ringraziamento?

Avere una marcia in più rispetto ai siti “aggregatori”?

 

Un po’ tutti questi motivi formano un buon sito internet, ma da qualche tempo a questa parte il riconoscimento più evidente si ha con l’evidenziazione gratuita effettuata da Google nei confronti dei siti web reali, in cui i testi sono veri e scritti da una persona vera, non un copia incolla automatico, non un’aggregazione degli articoli di altri blog.

 

Come si può ottenere questo riconoscimento? Da oggi con WordPress è facile ed è sufficente il plugin Social Author BioSocial Author Bio che può linkare in maniera corretta e precisa i vari articoli ai rispettivi autori.

Cosa chiedere di più? Nulla, perché oltre al profilo Google+ supporta anche Twitter, Facebook, AIM, GTalk, Yahoo, Skype ed è veramente semplice da configurare, basterà installarlo dal pannello di controllo di WordPress o scaricarlo da qui

Una volta installato si configura con un semplice click sul nome dell’autore (dopo aver fatto il login è sempre in alto a destra) e si inseriscono tutti i dati necessari/desiderati.

 

Se tu utilizzi un altro plugin o hai dei problemi nella gestione chiedi pure!

 

post

Errore aggiornamento WordPress “The server encountered an internal error or misconfiguration” in hosting

Nel caso in cui, su un hosting (wordpress arubaAruba) avete installato WordPress e funziona tutto, ma dopo aver fatto qualche aggiornamento vi da questo problema
Internal Server Error

The server encountered an internal error or misconfiguration and was unable to complete your request.

Please contact the server administrator at postmaster@DOMAIN.EXT to inform them of the time this error occurred, and the actions you performed just before this error.

More information about this error may be available in the server error log.
Significa che, probabilmente, sono impostati dei permessi sbagliati.

Su ARUBA si risolve semplicemente così:

  • entrare nel pannello di controllo
  • poi aprire il ” Pannello gestione Hosting Linux”
  • andare in “Strumenti e Impostazioni”
  • infine cliccare il tasto “Riparazione Permissions”

verrà chiesta la conferma e poi occorrerà attendere un po’ di minuti.

Per ovviare al problema per i prossimi aggiornamenti si può provare a modificare il file:

wp-config.php (da FTP o dal pannello di controllo di Aruba – File Manager)

Una volta aperto il file aggiungere queste due righe al termine

define(‘FS_CHMOD_FILE’,0755);
define(‘FS_CHMOD_DIR’,0755);

 

Si ringrazia per l’aiuto messo in linea photogulp