Ripristino accesso e connessione Plesk e MySql e cambio di password (test su VPS Aruba)

Se si blocca l’accesso al VPS perché c’è una differente password sul DB di MySql la faccenda è complessa! Plesk non funziona correttamente e l’accesso alle funzioni dell’intefaccia grafica è parziale. Se poi ci mettiamo anche il fatto che non abbiamo in funzione nessuna intefaccia web per la gestione MySql diventa ancora più difficile. Io ho seguito questi passi…

#da SSH
service mysqld stop

#[da SSH potrebbe non servire]
kill `cat /var/run/mysqld/mysqld.pid`

#da SSH
mysqld_safe –skip-grant-tables &

#da MYSQL in modalità safemode
mysql -u root

USE mysql;

CREATE TABLE `servers` (`Server_name` char(64) NOT NULL,`Host` char(64) NOT NULL,`Db` char(64) NOT NULL,`Username` char(64) NOT NULL,`Password` char(64) NOT NULL,`Port` int(4) DEFAULT NULL,`Socket` char(64) DEFAULT NULL,`Wrapper` char(64) NOT NULL,`Owner` char(64) NOT NULL,PRIMARY KEY (`Server_name`)) ENGINE=MyISAM DEFAULT CHARSET=utf8 COMMENT=’MySQL Foreign Servers table’;

UPDATE user SET Password = PASSWORD (‘NUOVApasswordSCELTA’) WHERE User=’admin’;

FLUSH PRIVILEGES;

quit;

#da SSH
service mysqld start

#da SSH aggiorniamo la password per Plesk
nano /etc/psa/.psa.shadow

#da SSH
service mysqld restart

#possono essere utili i file
#/usr/local/psa/admin/conf/php.ini
#/etc/my.cnf

_______________________________________________
Un metodo altrimenti molto valido per la risoluzione di piccoli problemi con la struttura del DB sotto plesk è questo:
mysql_fix_privilege_tables --user=admin --password=`cat /etc/psa/.psa.shadow` --verbose
Lo stesso comando per chi ha un server “standard” è:
mysql_fix_privilege_tables --user=root --password= --verbose

_________________________
Link utili per questa miniguida

http://www.openkb.org/plesk-saved-admin-password-error/
http://dev.mysql.com/doc/refman/5.0/en/resetting-permissions.html
http://blog.ffff.ca/2009/07/10/error-1146-42s02-table-mysql-servers-doesnt-exist/
http://wiki.lxcenter.org/Change+Password+via+SSH
http://linuxhostingsupport.net/blog/problem-adding-a-database-user-in-plesk-or-restarting-mysql-table-mysql-servers-doesnt-exist
_________________________

 

 

Volete invece aggiornare con YUM su CentOS e Plesk?
Ecco l’articolo che fa per voi!

 

Volete invece aggiornare PHP e/o MySQL?
Ecco l’articolo che fa per voi!

Aggiornare PHP da 5.1.6 a 5.2.4 e successivi (testato su VPS Aruba)

Primo passaggio. FARE IL BACKUP, molto importante.

Prima di agire vi consiglio di leggere tutti, fino in fondo!!!

Per aggiornare un server CentOs (come quelli di Aruba) a PHP 5.2.xx la prima prova che possiamo fare è:
# yum update php
Risultato:
Il tuo PHP è già aggiornato. Questo è dovuto al fatto che CentOs lavora con pacchetti STABILI e TESTATI.

Se a noi ci dovesse servire un PHP più aggiornato (ad esempio per WordPress 3.2) la soluzione più semplice è quella che vi propongo in queste poche righe.

Riconoscere la firma
rpm --import http://www.jasonlitka.com/media/RPM-GPG-KEY-jlitka
La seguente solo per CentOs 5
rpm --import http://mirror.centos.org/centos/RPM-GPG-KEY-CentOS-5

Abilitare Jason’s Utter Ramblings Repo (solo per CentOs 4)
yum utterramblings http://www.jasonlitka.com/media/EL4/$ARCH

Crea un nuovo file con le indicazioni del repository
nano -w /etc/yum.repos.d/utterramblings.repo

Aggiungere le seguenti righe di codice:

[utterramblings]
name=Jason's Utter Ramblings Repo
baseurl=http://www.jasonlitka.com/media/EL$releasever/$basearch/
enabled=1
gpgcheck=1
gpgkey=http://www.jasonlitka.com/media/RPM-GPG-KEY-jlitka

Attivare il repository e aggiornare php
yum update php
e proseguire con l’aggiornamento.

A questo punto mi si è bloccato tutto (le installazioni di wordpress non comunicavano più con il DB).
MySql non riesce più a partire.

Lancio
yum update
e faccio fare un aggiornamento completo.

Nulla… non parte nulla… QUINDI PER ORA IO CONSIGLIO DI NON FARE QUESTO UPGRADE COSI’… L’avevate fatto il backup, vero?

Il tutto è stato preso in rete da:
http://www.freshblurbs.com/install-php-5-2-centos-5-2-using-yum
http://www.jasonlitka.com/yum-repository/

Volete invece aggiornare Realmente PHP e/o MySQL?
Ecco l’articolo che fa per voi!

Vuoi fare l’aggiornamento a PHP 5.4??? Ecco qua un nuovo articolo

Aggiornare PHP da 5.3 a 5.4 su server CentOS 6.7 su Aruba

Come vedere la grandezza delle sotto cartelle (directory) in linux

Accedendo ad un terminale linux può capitare di trovarsi il disco pieno. Non avendo la possibilità di vedere tramite interfaccia grafica quale sia la directory che occupa tutto lo spazio (o gran parte di esso) occorre individuare manualmente quale è la causa del “FULL DISK”.

Non sono un espertone di linux ma navigando non ho trovato che informazioni su come vedere tutte le sottocartelle o fare un sunto generale della cartella in cui ci si trova, questo comando, invece, permette di analizzare al volo TUTTE le sottodirectory della posizione attuale.

du -h --max-dept=1 .

Lanciando questo comando dalla posizione /home/ (per esempio) ci dice quale utente sta utilizzando la maggior parte del disco e/o quali sono le dimensioni occupate da tutte le cartelle.

Se la situazione è molto complicata e ci sono molte directory, potete analizzare più rapidamente i risultati con il comando seguente, che mette in ordine decrescente i risultati.

du -ks * | sort -nr | cut -f2 | xargs -d '\n' du -sh

A quel punto occorre fare un po’ di spazio e, se trovate una directory piena, la soluzione più veloce è eliminarla da terminale (l’eliminazione provocherà la perdita COMPLETA di tutti i dati in essa contenuti)

rm -r ./emanuele -f

Cancellerà la directory emanuele e tutti i file e cartelle in essa contenuti SENZA richiedere alcuna conferma.

ATTENZIONE, usare con cautela.